home   news   contacts   eventi   partners   referenze   prodotti 

 

  

soffitti speciali

telo termoteso

 

 

IL BENESSERE E’ ENTRATO IN AZIENDA

(Laura Cuttica Talice)

 

C’era una volta l’uomo che faceva molta fatica a vivere…. e il suo lavoro era l’impegno a sopravvivere, ma col trascorrere del tempo l’uomo ha cercato di rendersi più confortevole la vita.

Un segno d’avanzamento culturale è stato quello di conoscere meglio il significato del proprio benessere che era inteso quello vissuto nella vita privata, le vacanze o il confort della propria casa.

Le persone in verità vivono meno ore in casa di quante ne passano al lavoro, specialmente se è molto impegnativo.

Vecchie convinzioni, dure ancora a morire, sostenevano che in ufficio, a scuola o negli uffici pubblici, le stanze, gli arredi dovevano essere anonimi, spartani, di scarso valore, per non distrarre o per rendere evidente la serietà del lavoro che lì si svolgeva.

Lavoro, benessere, sorriso non erano considerati compatibili in ambienti obsoleti, dove le persone entrandovi, automaticamente indossano l’espressione della tristezza così com’è l’ambiente che le circonda.

Le prime concessioni verso un maggior confort sono state quelle di condizionare l’aria dell’ufficio e usare arredi più confortevoli, poi sono stati introdotti i distributori per bere caffè, acqua o altre bevande.

Di recente gli architetti più innovativi hanno iniziato a studiare aspetti non tradizionali della vita dell’uomo, per conoscerne meglio le caratteristiche sottili ed invisibili allo scopo di farlo vivere meglio e queste nuove competenze sviluppano una nuova figura d’esperto che si occupa dell’uomo nel suo insieme ovunque egli abiti.

La moderna architettura è avanzata su più fronti, facendo proprie teorie di come si possa vivere meglio comunicando benessere attraverso lo spazio, l’arredo e il modo di relazionarsi con tutto e tutti.

Quando l’uomo è immerso in uno stato di benessere, tutto quello che fa è molto più produttivo, le idee sono più creative, non prova sensazioni di stanchezza, ha piacere di stare in quello stato, in quel posto, di fare quel lavoro, diventa ottimista, motivato e motivante ed è il promotore di una bella energia contagiosa che procura piacere ed è utile per la collettività.

Queste considerazioni sono fondamentali per comunicare con grande efficacia.

Ci si è resi conto che le regole di un’ottima comunicazione costruiscono piacevoli relazioni umane, sono indispensabili per migliorare la relazione dell’uomo con sé stesso e migliorare la qualità della sua vita.

La comunicazione è veicolata dalla sensorialità umana, i cinque sensi sono i canali d’accesso alle informazioni e condizionano totalmente la vita dell’uomo specialmente se sono attivati tutti o quasi.

Si comunica tramite gli occhi, le orecchie, l’olfatto, il gusto, il tatto e con le sensazioni interiori.

Le informazioni o comunicazioni dell’esterno arrivano anche attraverso l’energia del posto in cui si vive o si lavora, i materiali di cui è fatto il posto, gli arredi che lo occupano e i canali recettori dell’uomo sono a sua volta i suoi sensi, la sua energia personale, la sua personalità che è il riflesso dell’energia cosmica che influenza l’uomo.

Si comunica con il più grande di noi che sono le stelle e con il più piccolo di noi che sono gli oggetti. Noi esseri umani siamo in relazione con tutto e tutti.

Questo è valido per tutti. Chi desidera vivere meglio, segue i progressi che la bioarchitettura propone, rifacendosi ad antichissime teorie cinesi, come il Feng Shui che è l’arte di arredare lo spazio, l’ancor più antica astrologia che è la conoscenza delle caratteristiche dell’uomo proiettate nel cosmo e il recupero degli antichi e salubri materiali che contribuiscono a rendere sano l’uomo dove vive e naturalmente riapprendere le antiche e sagge regole per ben alimentarsi.

E’ indizio di grande avanzamento culturale l’aver riscoperto le potenti verità del passato, quando l’uomo aveva il potere saggio della conoscenza di ciò che gli giovava o che gli nuoceva.

Si può immaginare come sia più contenta una persona se dove vive o lavora, è circondata da piacevoli immagini, ascolta suoni rilassanti, è allietata da profumi che producono effetti di concentrazione, di creatività, di rilassamento, è attorniata da materiali che emanano un’energia benefica che influenza positivamente la capacità di lavoro e migliora le sue prestazioni professionali in modo tale da motivarsi a lavorare, perché il piacere che ne trae ritempra come essere in vacanza.

I materiali utilizzati sono l’espressione della magnificenza della sensorialità e delle capacità artigianali che mettono l’uomo, la sua vita, la sua felicità, sempre in primo piano.

Questo può sembrare utopico? No di sicuro se si lascia lo spazio alle nuove

magie adottate dalla raffinata architettura, quella che ha a cuore il benessere dell’uomo, perché ha messo l’uomo al centro dello spazio e costruisce attorno a lui tutti gli aspetti dei suoi interessi in modo che tutti abbiano la stessa importanza e che l’uomo possa sentirsi a suo agio ovunque viva, ovunque lavori, ovunque possa interagire in modo spontaneo e poter finalmente dire……ora finalmente c’è un uomo felice!  

 

 

   

 

 

 

via Zanella, 3/c - 36016 Thiene (VI)

tel. 0445-1746968 fax 0445-1746968 cell. 349-5131042

info@spazioattivo.it